C’erano una volta i Tabatà, gli antenati di Ginevra, da sempre innamorati della loro terra situata nella splendida costa jonica della Calabria, nel cuore del Mediterraneo.

Una terra tenacemente sospesa sui primi pendii della Sila Greca, a tu per tu con il blu intenso del cielo e del Mare Jonio.

Un olio al femminile

L’Eredità di Ginevra

Giovane, preparata e dotata anche di forte senso pratico, Ginevra ha voluto tornare alle sue origini calabresi, nel territorio di Calopezzati, per riprendere in mano un filo che rincorre i ricordi d’infanzia, nelle terre dei nonni.

Sole, vento, profumi, colori, sapori: con queste sensazioni nel cuore, Ginevra ha intrapreso il cammino di andare alle radici della propria storia famigliare per portare a nuova vita un’eredità di saperi e di valori.

cataldo

IL BLEND

Selezione
Cataldo

Tra le anse spigolose delle fiumare, che scendono dai pendii dell’altopiano silano, crescono gli olivi di questo extra vergine dolce e fruttato, dalle tenui note di pomodoro, ingentilito dalla discreta eleganza della mandorla.

Un blend nato da una nuova metodologia produttiva che apre la strada al riconoscimento qualitativo dei migliori oli calabresi.

Scopri di più
Download

IL MONOVARIETALE

DOLCE
DI ROSSANO

In un territorio impreziosito dalla presenza di piante secolari, custodite come Presidio Slow Food, la natura aspra e selvaggia del territorio esprime un extra vergine biologico dal gusto semplicemente unico, riconosciuto e protetto.

Un olio che ricorda il senso della vita di questa terra: ora lieve, ora intenso, con un giusto equilibrio tra amaro e piccante.

Scopri di più
Download

L’azienda Tabatà

TRADIZIONE E INNOVAZIONE

In una soleggiata tenuta di olivi rivolta al mare, accarezzata dalla brezza salmastra ed esposta al vento di borèa, dove gli antichi muri a secco restaurati convivono con moderne tecniche agronomiche,

Ginevra ha dato vita a un’azienda innovativa a conduzione familiare, insieme alla madre, allo zio Roberto e ai nonni.

LA SCOMMESSA TABATÀ

UN OLIO EVO D’ECCELLENZA
IN CALABRIA

Ginevra ha scelto di chiamare l’azienda con il soprannome degli antenati e ha deciso di orientarla a una gestione totalmente biologica e sostenibile.

La scommessa che vuole vincere è quella di creare un olio EVO d’eccellenza che esprima i profumi e gli aromi di questa terra ricca di natura e di storia, ruvida e un po’ selvaggia, ma sempre accogliente e generosa.

Gli oliveti

3 FONDI, OLTRE 2500 PIANTE

Gli oliveti Tabatà sono suddivisi in tre fondi, tutti situati tra la Sila e il mare. Nel fondo Prato ci sono le 1800 piante che comprendono cultivar come Dolce di Rossano, Biancolilla, Tondina, Leccino, Ogliarola messinese e Carolea.

Nel fondo Angiolino ci sono le piante secolari, che sono circa 600 e si suddividono tra Dolce di Rossano, Tondina e Biancolilla. Nel fondo Puzzilli ci sono le 110 piante di Dolce di Rossano, vecchie di oltre 120 anni, con le quali si produce il monovarietale Presidio SlowFood.

Coltivazione bio

UN PERCORSO INIZIATO NEL 2010

Tutte e tre i fondi Tabatà sono coltivazioni biologiche con un percorso di certificazione intrapreso oltre 10 anni fa. Le piante vengono seguite con prodotti ammessi nel biologico e l’attenzione agronomica è sempre focalizzata sulla prevenzione del problema e non su interventi calendarizzati per contrastare le fitopatologie.

Gli olivi vengono nutriti con concimazioni organiche, sia al piede che con trattamenti nutritivi fogliari, avendo la massima attenzione a creare un ambiente protetto ma anche ottimale per l’equilibrio vegetativo delle piante.

RACCOLTA E FRANGITURA

DOVE NASCE LA QUALITÀ

La raccolta è anticipata rispetto alla maturazione e all’invaiatura, per avere la massima qualità, e viene effettuata a mano con l’ausilio di agevolatori meccanici. Le olive, riposte in cassette, vengono portate al frantoio e lavorate entro un paio di ore dalla raccolta.

Il frantoio, dotato di chiller per il raffreddamento della pasta e di filtraggio in linea, opera a ciclo continuo a due fasi. Ogni partita è lavorata con parametri personalizzati, che seguono le più recenti ricerche del settore, specifiche per ogni cultivar.

PAROLE CHE RACCONTANO
L’OLIO TABATÀ

FIUMARE
Sono i corsi d’acqua che scendono dalla Sila. Normalmente sono docili e tranquilli, ma quando piove o c'è il disgelo si trasformano in acque tumultuose e travolgenti, scavando profondi canyon, stretti e rocciosi.

BORÈA
Nella mitologia greca era il Vento del Nord. Nella Calabria jonica ha un doppio significato: è il vento di settentrione che rinfresca gli oliveti ed è il ricordo di un’antica città greca che sorgeva in queste terre.

MURAGLIE
Sono i muri a secco che in Calabria ricoprono tutti i pendii coltivati ad olivo. Nella tenuta Tabatà è in corso un lento e accurato lavoro di ripristino di questi antichi manufatti, la cui origine si perde nella notte dei tempi.

ELICRISO
L’Helichrysum italicum cresce spontaneo in mezzo agli olivi di Tabatà, diffondendo un profumo che ricorda la liquirizia. Bellissima l’etimologia: helios (sole) e chrysos (oro), il colore dell’olio.

SILA GRECA
La tenuta Tabatà si trova nella cosiddetta “Sila Greca”, che è la parte più a oriente dell’altopiano della Sila. Si chiama così perché qui, nel corso del tempo, si sono insediate molte comunità di greci, bizantini ed albanesi.

MARE IONIO
È il bellissimo mare blu su cui si affacciano gli oliveti Tabatà. Separa l’Italia meridionale dalla Grecia e sulle sue coste sorsero nell’antichità le fiorenti colonie che costituivano la Magna Grecia.

Contattaci